"If you're listening...you're too late..." #13ReasonsWhy



Ci sono serie tv talmente forti da farti cambiare totalmente la visione delle cose, e nello stesso tempo hanno il potere di farti rivivere quelle sensazioni, che volutamente hai deciso di cancellare, ma sono pur sempre lì, come una ferita ancora fresca.

Ammetto di averci pensato a lungo, se scrivere o no questo post, sono sempre temi difficili da trattare e su cui scrivere, ho però pensato che se questo telefilm, legato al suo libro, sono stati scritti e girati è proprio per  parlarne, diffonderne il messaggio.

E quindi, mi sono unita con mia sorella, una parte di me, per rendere questo post speciale.
Avendo anche visto tutte le puntate insieme, una dietro l'altra, condividendo le nostre emozioni. 
Sarà un piccolo articolo scritto a quattro mano, sperando di riuscire a trasmettere quello che abbiamo provato guardando.



Di cosa stiamo parlando?.
Tutti, in questi giorni avrete sentito nominare, almeno una volta, "13 reasons why", ovvero Tredici, la nuova serie trasmessa su Netflix, scritta da Selena Gomez e che sta diventando un "cult"  in tutto il mondo.

Una ragazza, tredici cassette, la sua voce a raccontare la sua storia, il suo ricordo ancora vivido nei pensieri di chi per un motivo per l'altro è entrato nella sua vita.

Trecidi nastri per tredici persone, ma tra queste c'è chi veramente la conosceva, conosceva il suo animo?

Molto spesso ci fermiamo solo alle apparenze senza pensare a cosa ci può essere nel cuore di chi ci sta accanto, ogni giorno, per un secondo o per anni, non ci accorgiamo quanto possono essere complicati, importanti, i pensieri degli altri, in questo caso di Hanna, una ragazza al primo aspetto forte, tenace, combattente ma infondo fragile come un foglio di carta o una foglia in pieno inverno.

E non riflettiamo mai quanto le parole possono ferire, quanto i gesti possano logorare piano piano, svuotare l'anima di una persona fino a farla arrivare anche solo a pensare di finirla del tutto.

Infine, vi lasciamo con queste domande, perchè le proprie riflessioni, in questo caso valgono di più di qualunque parola scritta, aiutano a cambiare, seriamente, e accorgersi di quanto ogni cosa sia sbagliata, o giusta, a seconda di quello che si sta passando.

Vi siete mai chiesti voi, guardando queste tredici puntate, a come aveste reagito al posto di Hanna? 
Cosa avreste fatto?, a chi avreste lasciato questi tredici nastri e i motivi?

Non dimentichiamoci mai di pensare prima di parlare, di agire, di ascoltare, osservare chi ci sta accanto, e guardare con occhi diverso, obbiettivo ma pieno d'amore noi stessi e gli altri, o  di fare qualunque cosa, prima che sia troppo tardi.

"If you're listening...you're too late...."




Post popolari in questo blog

L'Amore raccontato a cuore aperto da Mario Serpa. #Interview

A Cuore aperto con... Georgette Polizzi #Interview

"Noi, Le stesse Molecole" #Briga&lesueMolecole